Chiavetta Vodafone con Debian

23 novembre 2010 | Autore:

Qualche giorno fa ho acquistato una chiavetta usb della vodafone precisamente il modello K3765-z, visto che per farla funzionare non è bastato attaccarla, ho deciso di scrivere una bella guida.

Appena mi è arrivata ho provato ad attaccarla al computer, ma non veniva riconosciuta da sola, allora mi sono informato un po' in rete ed ho trovato varie informazioni, la prima e direi la più importante è che queste chiavette hanno varie modalità, c'è una modalità di lettore micro sd, modalità cdrom per avere i programmi di gestione della stessa per Windows e Mac e infine la modalità modem, quindi serve qualcosa in grado di far cambiare la modalità attiva per abilitare il modem, cioè la parte che ci interessa; per fare ciò bisogna installare usb-modeswitch in questo modo molto semplice:

sudo apt-get install usb-modeswitch

questo andrà ad installare l'ultima versione disponibile, tecnicamente dovrebbe avviarsi  da solo quando se ne ha bisogno.

Per far funzionare il modem, bisogna controllare che venga caricato il modulo usbserial, io ho provato questa procedura su due computer, con uno funzionava bene, mentre sull'altro ho dovuto caricare a mano il modulo in questo modo:

sudo modprobe usbserial vendor=0x19d2 product=0x2002

se questo è il vostro caso penso che possiate automatizzare il processo inserendo questa riga (opportunamente modificata) nel file /etc/modules

bene proseguiamo con la guida, qui le possibilità sono 2 ora che abbiamo riconosciuto il modem possiamo usare un software creato apposta per queste chiavette oppure creare un file di configurazione per pppd e usare questo per collegarsi; io vi spiegherò il metodo più semplice per i meno adatti ad usare un terminale.

Bene il software che ci serve lo possiamo trovare su questo sito: https://forge.betavine.net/frs/?group_id=12

io uso Debian quindi mi riferisco a questa distribuzione, scorrere fino alla sezione Debian, Ubuntu, Ubuntu Netbook Remix, Linux Mint e scaricare i seguenti pacchetti:

ozerocdoff (0.4-2)
vodafone-mobile-connect (2.25.01-1)

installiamo questi due pacchetti con dpkg e diamo da terminale un:

sudo apt-get install -f

per sistemare le varie dipendenze, ora siamo giunti alla parte finale avviare da terminale con:

vodafone-mobile-connect-card-driver-for-linux

o dal menu l'applicazione vodafone mobile connect appena installata, se tutto è andato a buon fine selezionare la pennetta usb quando richiesto, inserire il pin se abilitato e una volta finito il caricamento del programma possiamo controllare gli sms (e inviarne) o connettersi ad internet e testare finalmente il nuovo acquisto.

Naturalmente cliccare su disconnetti una volta terminata la navigazione, chiudere il programma e sfilare la pennetta :D

Bene ora dovremmo essere abili a navigare "ovunque" con il nostro portatile, per qualsiasi problema scrivete nei commenti.

  1. mich
    23 novembre 2010 a 9:42

    tutto sto macello?
    dovrebbero bastare (anzi sulla mia aptosid bastano)
    wvdial
    ppp
    network manager (non so di preciso quali plugin, li metto sempre tutti)
    usb_modeswitch
    modemmanager
    mobile-broadbands-provider-info
    con relative dipendenze

    e ti connetti con network manager dopo poco che la hai inserita…
    Ora la tua non so se è quella della Huawei o quella della zte (grazie vodafone che chiami uguali delle chiavette prodotte da case differenti), ma a me la zte ci mette un 5 minuti buoni a switchare (l’attualme mt833up invece è riconosciuta in pochi secondi)

  2. 23 novembre 2010 a 11:49

    @mich
    non è così difficile ne incasinato come sembra, solo che ho voluto fare la guida a prova di utonto quindi ho spiegato tutto per filo e per segno, io in verità uso solo pppd per collegarmi ma magari alle persone meno esperte non piace molto :D men che meno uso network manager :D ma comunque grazie del consiglio per chi fosse interessato puoi usare la tua procedura ;)
    la mia dovrebbe essere una zte se non sbaglio e si ci mette un po’ a switchare non così tanto però :D

  3. mich
    23 novembre 2010 a 15:19

    Penso ci sia stato un fraintendimento.
    NOn volevo dire che l’articolo guida sia un macello (anzi è il metodo che ho usato e consigliato per parecchio tempo.) era solo un’esclamazione, che poi installare i pacchetti che ho detto su non è che sia meno indaginoso…
    Comunque confermo la mia zte ci mette parecchio a switchare ma non la uso quasi perché la 833up è a 10 mega, contro i 7 della zte

  4. 23 novembre 2010 a 15:56

    ok :D comunque spero di aver spiegato perchè ho fatto questa guida e non con altri strumenti :D
    Io “purtroppo” ho solo quella ma per fortuna non ci mette così tanto :D

    Un amico ha preso un mifi, secondo me è la scelta migliore :D costano un po’ di più ma molto più comodo e meno problemi di configurazione.

  5. 25 dicembre 2011 a 1:03

    opa, grazie dell’articolo, mi hai parato le chiappe :)

    Ci sono un paio di cose che ho dovuto fare per avere tutto funzionante:
    1. l’utente che deve eseguire `vodafone-mobile-connect-card-driver-for-linux` deve fare parte del gruppo dialout e, in sistemi non Debian-based, anche del gruppo lock

    2. non tutti i modelli vengono gestiti correttamente da usb_modeswitch, per cui io ho dovuto aggiungere una regola di udev (in “/etc/udev/rules.d/45-vmc-zte.rules”) in modo da smontare la chiavetta ogni volta che viene riconosciuta come dispositivo di storage invece che come modem:
    ACTION==”add”, SUBSYSTEMS==”usb”, DRIVERS==”usb”, \
    ATTRS{idVendor}==”inserire_vendor_id_se_mancante”, ATTRS{idProduct}==”inserire product_id_se_mancante”, \
    RUN+=”/usr/sbin/vmc-zte.sh %s{idVendor} %s{idProduct}”

    Testato e funzionante su Debian GNU/Linux “wheezy”

  6. 4 gennaio 2012 a 1:50

    @Argon
    Grazie dell’aggiornamento, non ho avuto questo problema con la mia chiavetta, fa tutto usb_modeswitch … da ste parti e funziona a dovere, comunque sono contento che tu sia riuscito :D

  7. 11 giugno 2017 a 9:36

    Hello everyone, it’s my first visit at this web page, and paragraph is really fruitful in support of me, keep up posting such articles.

1 trackbacks

  1. earnmoney Trackback | 2017/03/20